Come proteggere la tua Fiat 500 dall’inverno? Ecco i nostri consigli!

on
Categories: Curiosità, Problemi & Soluzioni

La Fiat 500 è come un vero e proprio gioiellino, bisogna prendersene cura sempre, in ogni sua parte e dettaglio.

La manutenzione invernale, importante, necessaria per proteggere la nostra piccola quattro ruote dalle intemperie dell’inverno!

Non ci sono più le stagioni di una volta, vero?? Una frase forse banale, ma obbiettivamente vera. Ti ricordi quegli inverni lunghi e freddi degni del loro nome??

L’inverno è cambiato e durante la stagione del gelo, in realtà si alternano settimane soleggiate, più o meno calde, e giornate in cui il termometro segna i gradi sotto lo zero.

Prevedere di uscire con una Fiat 500 in questo periodo dell’anno, forse non è una grande idea…Anche se a dirla tutta, è davvero uno spettacolo poter girare con la piccola quattro ruote sulle strade innevate!!

Sicuramente il freddo può danneggiare il nostro cinquino, ed è normale che quasi tutti i proprietari della Fiat 500 d’epoca decidono di chiuderla in garage per proteggerla dalle intemperie dell’inverno.

Ti sei mai chiesto cosa è necessario fare per un corretto rimessaggio della tua auto?? Ecco i nostri semplici ma fondamentali consigli:

  1. Staccare la batteria
  2. Svuotare il carburatore
  3. Proteggere l’auto con un telo

Cominciamo subito con il primo punto. Se sai già che come ogni anno, la macchina rimarrà chiusa in garage per almeno 7/8 mesi invernali, ti conviene innanzitutto staccare la batteria.

Non esiste nulla di più dannoso che far scaricare la batteria durante l’inverno. Proprio per questo motivo, se non hai installato uno stacca batteria sulla macchina, prima di tutto ti suggeriamo di staccare il polo negativo della batteria.

Prima di fare questa operazione, è necessario svuotare del tutto il carburatore, ovvero far scaricare bene la benzina nel carburatore, ed evitare che ne rimanga qualsiasi residuo.

Questo procedimento è un po’ più delicato, ed è consigliabile solo a chi “mastica” un po’ di meccanica.

È perciò necessario staccare il tubo della pompa di alimentazione e far svuotare il carburatore. Eseguire questa operazione lasciando a minimo la macchina con la pompa di alimentazione staccata, lasciando che la benzina che è nel carburatore si consumi.

In questo modo il carburatore resta senza benzina all’interno e si eviterà di rovinare le guarnizioni del carburatore e tutto il resto.

Ultimo consiglio, ma non per importanza, è quello di proteggere l’auto con un telo specifico, che possa coprire totalmente la vettura, per evitare che gli agenti atmosferici come pioggia, vento, neve, possano rovinare la carrozzeria.  Per fortuna esistono teli per tutte le Fiat 500 (N,D,F,L, R), elasticizzati, quindi adattabili ad ogni vettura, tessuto esterno impermeabile, tessuto interno felpato e termico.

È facile intuire che la protezione del tuo piccolo gioiellino deve avvenire sempre, non solo d’inverno. Sicuramente però, nei mesi freddi è normale per tutti lasciare la macchina ferma.

Molto importante è la scelta del locale per il rimessaggio della Fiat 500. Prima di tutto dovrà essere asciutto ma sempre arieggiato in modo da proteggere la tua auto dai danni causati dalla ruggine e dai fenomeni di ossidazione. Nel caso in cui il posto scelto non sia areato, suggeriamo l’utilizzo di un deumificatore.

Una cosa che sicuramente consigliamo, anche se la macchina resta in garage, è di proteggerla comunque con un telo copri auto sottile, proprio per evitare che la polvere si depositi per lunghi mesi sulla carrozzeria.

Sono principalmente questi i piccoli accorgimenti da seguire, per proteggere la nostra piccola quattro ruote dal freddo invernale e per un corretto rimessaggio.

Non abbiamo fatto nessun riferimento al motore perché non richiede nessun tipo di manutenzione relativa ai mesi freddi, ma anzi lo lasciamo riposare insieme alla vettura per poi risvegliarlo all’arrivo della primavera.

Per quanto riguarda l’accensione dell’auto in primavera, sarà necessario in primis toglier il telo e lucidare la carrozzeria utilizzando gli appositi prodotti. Successivamente collegare prima il tubo della benzina al carburatore, riattaccare la batteria, controllare sempre la pressione dei pneumatici, e mettere in moto la macchina per iniziare così iniziare la vostra stagione automobilistica.