Dal Grande Fratello alla nostra Officina: restauro della FIAT 500 di Alberto Scrivano

on
Categories: Elaborazioni, Restauro

Ti è mai capitato di aver speso troppo per un restauro sbagliato? Tanto da dover pagare il lavoro due volte?

Una delle parole che ci piace associare al nostro nome è sicuramente “affidabilità”. Quando abbiamo iniziato, avevamo solo una vecchia 500, un piccolo garage, un restauro da iniziare e tanta, troppa passione!!

L’esperienza nel mondo dei motori, che ci contraddistingue da oltre 60 anni, ci ha aiutato a crescere incredibilmente, e in poco tempo siamo riusciti a diventare un punto di riferimento nel settore.

La nostra professionalità insieme alla forte passione per la 500 ci spinge a dare sempre il meglio ai nostri clienti, che di volta in volta, grazie ai lavori da noi effettuati si fidano e affidano a noi. E non c’è nulla di più gratificante!!!

Quando non si è completamente o anche solo lontanamente esperti nel fare qualcosa, può capire di rivolgersi alla persona sbagliata, a mani poco esperte che probabilmente invece di risolvere il problema, ne creano un altro.

Questo succede quando ci si affida a chi si improvvisa professionista, ma di fatto non lo è.

Il restauro di cui ti raccontiamo oggi è proprio frutto di una storia di fiducia.

Nasce tutto quando arriva un messaggio da parte di un ragazzo di Genova, che aveva bisogno di rifare il motore.

Il cliente aveva già acquistato il motore da un preparatore, ma purtroppo quest’ultimo gli aveva dato una grande fregatura: in primo luogo gli ha chiesto il prezzo di un motore un 740 cc ma poi non si è rivelato tale;  successivamente lo stesso è stato montato sotto la macchina e dopo 50 km il si è bloccato.

Così Alberto ha fatto una ricerca su internet e ci ha trovato, ha avuto modo di vedere i nostri lavori tramite i video che pubblichiamo ed è rimasto molto affascinato. Ha deciso così di contattarci per inviarci il motore e chiederci un parere.

Poiché il cliente in questione aveva già subito un latrocinio dal precedete preparatore, ha voluto prima di tutto assicurarsi della nostra serietà. Per questo motivo gli abbiamo proposto di inviarci il motore in modo tale che potessimo renderci davvero conto di cosa si trattasse.

Una volta analizzato il problema l’abbiamo invitato presso la nostra azienda, l’abbiamo fatto “accomodare” in officina a fianco ai nostri meccanici, e insieme abbiamo smontato il motore.  Durante l’operazione di smontaggio, ci siamo accorti di tutti i danni arrecati, tra i più rilevanti sicuramente il fatto che non si trattava di un 740cc bensì di un motore 700 cc.

Dopo un’attenta e approfondita analisi, proponiamo al cliente il preventivo, il quale a quel punto decide di voler affidare a noi il montaggio della macchina. Facciamo un nuovo preventivo, e ci organizziamo per il ritiro dell’auto Genova con la nostra bisarca.

Che il restauro abbia inizio..

Bene, la macchina e qui da noi, possiamo iniziare a preparare il motore!! Nel frattempo, Alberto dopo essere stato qui, averci conosciuto e visto all’opera, è diventato nostro amico e anche fan, così ci chiede di personalizzare la sua piccolina.

Capisci bene che questa richiesta suona come musica per le nostre orecchie!
          

Felici, ci mettiamo a lavoro. Inizia la personalizzazione: prima di tutto gli cambiamo il cruscotto e lo facciamo rivestire in pelle rossa con cuciture bianche, montiamo l’assetto, i freni a disco anteriori e rifacciamo tutto l’interno interamente in pelle, tutto perfettamente abbinato quindi in color rosso con cuciture bianche come per il cruscotto. Strumenti bianchi, con il nostro logo “D’Angelo Motori”.

          

Ogni dettaglio è pensato per dare uno stile elegante e unico all’auto.

Infatti, decidiamo di montare un volante in legno con la razza cromata, davvero molto particolare! Rivestiamo anche il tunnel centrale in pelle.  Che dire, entrare nell’abitacolo significa inebriarsi di un forte odore di pelle, un profumo di auto nuova!

           

Montiamo il motore, e gli modifichiamo anche il cambio, da quattro lo portiamo a cinque marce. Assembliamo tutta la macchina e facciamo il nostro classico test su strada.

           

Superata la prova su strada, rimandiamo la macchina a Genova dal suo proprietario, ma non contenti, decidiamo di provarla direttamente con lui. Così io decido di raggiungere direttamente il mio ormai amico Alberto Scrivano, e insieme testano il nuovo piccolo bolide.

La reazione del cliente è stata la nostra più grande soddisfazione.

Una personalizzazione molto elegante e sportiva allo stesso tempo, che rispecchia a pieno il carattere di Alberto!

Siamo fieri di aver ridato vita ad un’auto che era stata rovinata da mani inesperte. Ci teniamo molto a ringraziare Alberto per essersi fidato di noi.  Da un’esperienza negativa è sicuramente nata una nuova amicizia!!